Afro Contemporaneo

Nell’Africa sub-sahariana la danza è onnipresente, regina indiscussa delle arti.  In tutti i rituali, sia essi sacri o profani, si utilizza la danza, quindi danze di preghiera, danze per i passaggi di età e di status sociale, danze dei mestieri, danze per le stagioni, danze per i raccolti, danze di guarigione, danze di divertimento. La danza africana ha stili diversi per ogni ricorrenza della vita, così come ha ritmi differenti: un ritmo per invocare la pioggia, uno per festeggiare i matrimoni, un altro per ricordare il defunto che si accompagna nell’ultimo viaggio. La danza africana diventa disciplina di insegnamento nelle nostre scuole di danza e nei nostri centri culturali a seguito dell’enorme esodo africano verso l’Europa successivo al processo di decolonizzazione avvenuto nel secondo dopo guerra.

Gli artisti africani, arrivati prima in Francia ed in Inghilterra tra gli anni ’60 e ’70, e poi negli altri paesi europei negli anni ’80, cominciano ad insegnare, spesso in maniera informale, a gruppi di intellettuali e curiosi.  Il primo centro dove fu praticata la danza africana era il Centro Culturale Americano a Parigi. Oggi la danza africana non è più  attività di intellettuali e curiosi, bensì disciplina per danzatori da affiancare nello studio alla danza classica, danza moderna, danza Jazz e contemporanea. L’integrazione con la cultura europea ha generato, infatti, una nuova forma espressiva che mantiene il rapporto tra il movimento ed il ritmo. Il piacere di muovere il corpo; vibrare nei ritmi della musica e gioire con gli altri, produce, attraverso un lavoro pedagogico, scioltezza fisica e armonia.

Lazare Ohandja promuove un lavoro di fusione tra danze di tradizione afro e danza contemporanea, con una forte componente teatrale. E’ un teatro-danza forte, comunicativo, energico e dinamico. Uno stile particolare, in contrinua evoluzione, come si evolve l’idendità di coreografo in contatto con tradizioni e culture molto distanti tra loro.
Nel corso di Danza Africana, Lazare Ohandja propone  energici movimenti della danze dell’Africa, ma anche ai dolci movimenti ondulatori che partono dal bacino e si propagano lungo la colonna vertebrale fino alla nuca, nelle braccia e nelle mani, le allieve e gli allievi diventano coscienti dei propri blocchi e delle proprie tensioni, rendono il loro corpo più elastico e possono riequilibrarlo.
Nel corso di Danza Africana, grazie agli energici movimenti della danze dell’Africa, ma anche ai dolci movimenti ondulatori che partono dal bacino e si propagano lungo la colonna vertebrale fino alla nuca, nelle braccia e nelle mani, le allieve e gli allievi diventano coscienti dei propri blocchi e delle proprie tensioni, rendono il loro corpo più elastico e possono riequilibrarlo.
Nel corso di Afro Contemporaneo, Lazare Ohandja promuove un lavoro di fusione tra danze di tradizione afro e danza contemporanea, con una forte componente teatrale. E’ un teatro-danza forte, comunicativo, energico e dinamico. Uno stile particolare, in contrinua evoluzione, come si evolve l’idendità di coreografo in contatto con tradizioni e culture molto distanti tra loro.

Clicca qui per scoprire gli orari dei corsi settimanali