Wunderkammer: Spettacolo di Danza by Metiss’Art Dance Company

 
 

METISS’ART DANCE COMPANY

Presenta

WUNDERKAMMER

LA STANZA DELLE MERAVIGLIE

Spettacolo di Danza Etnica Contemporanea

SABATO 13 APRILE 2019 h 20.30

Fabbrica dell’Esperienza

Via Brioschi 60 Milano

 

‘Wunderkammer, la “Stanza delle Meraviglie”, è un’espressione usata per indicare particolari ambienti in cui, dal XVI secolo al XVIII secolo, i collezionisti erano soliti conservare raccolte di oggetti straordinari per le loro caratteristiche intrinseche ed estrinseche le mirabilia, ovvero cose che suscitavano la “meraviglia.”
Wunderkammer è dunque l’ispirazione per questo spettacolo di danza diretto e interpretato dalle tre coreografe
Centonze – Pedretti – Ivanova, ciascuna con il linguaggio coreutico personale sviluppato in venti anni di ricerca artistica sulle danze etniche.

 

CORALLO
di Francesca Pedretti

“Si pensa che la parola corallo derivi dal greco Koralion, “scheletro duro”, oppure kura halos ,“forma umana”. Altri fanno derivare il termine dall’ebraico goral, nome usato per le pietre utilizzate per gli oracoli in Palestina, Asia Minore e Mediterraneo tra le quali ruolo preponderante era svolto appunto dai coralli’

DIAMANTE
di Victoria Ivanova

Il Diamante nasce attraverso la trasformazione del carbonio nelle viscere della terra, divenendo la pietra più preziosa e più resistente al mondo.Diamante nella tradizione indo-europea, significa “ cielo splendente ”, dal greco “adamas”, invincibile, gli indiani lo chiamavano “azira”, indistruttibile, nel buddismo Vajrayana, il diamante (vajra – la parola significa fulmine) è considerato come un simbolo del potere irresistibile dello spirito, attraverso le ombre.
Lo spettacolo racconta di come, prima d’arrivare al nostro tesoro interno, dobbiamo attraversare tanti ostacoli e paure, fisiche e mentali, esteriori ed interiori. Ogni volta raggiunto il diamante, il nostro essere brillerà fuori e dentro, riempiendo i nostri vuoti interiori di pura luce e consapevolezza.

SIRENE
di Alessandra Centonze
Esseri mitologici, di cui si narra l’esistenza fin dall’antichità. Archetipo di una seduzione distruttiva o di una distruzione seduttiva. Il lavoro proposto esplora in danza questa coemergenza presente in noi, nelle donne in particolare, portandolo all’esasperazione per trovare nel corpo lo stato dell’essere che esiste prima di volere o respingere. E da questo stato gioca con l’alternarsi delle energie.

Il quadro coreografico si sviluppa tra poesia del mito, potenti atmosfere gotiche e saggezza emergente.

Contributo 15€ 

Se non sei socio puoi associarti chiedendo alla nostra segreteria di inviarti il modulo e aggiungere un contributo di 10€ con causale “Quota associativa”.
P.S. Metiss’Art è un’associazione senza scopo di lucro, il tuo contributo per noi è prezioso perché ci permette di continuare la nostra ricerca artistica sulle danze etniche.

Per info:
info@metissart.org – 0236529113